Raccolta abstract

Gli squali non sono solo film, documentari, fotografie e romanzi. Da anni, infatti, sono oggetto di studio da parte di numerosi gruppi di ricerca nazionali ed internazionali che, periodicamente, pubblicano articoli scientifici su riviste specializzate di biologia, scienze naturali, o su libri. Se paragonate alle pubblicazioni divulgative, quelle scientifiche hanno un’impostazione totalmente differente: un’introduzione sullo stato dell’arte viene seguita dalla sezione “Materiali e metodi” nella quale viene descritto l’approccio metodologico seguito dal gruppo di ricerca. Le sezioni “Risultati e discussione” e “Conclusioni” completano, infine, l’articolo.

Una differenza sostanziale tra un articolo divulgativo ed uno scientifico consta nelle cosiddette citazioni. In un articolo scientifico, ciascuna affermazione viene infatti seguita da citazioni bibliografiche che ne supportano la validità. In una pubblicazione scientifica non è sufficiente affermare che “il mako è considerato lo squalo più veloce del mondo”, ma è anche necessario citare chi abbia dato prova scientifica di questa affermazione, dove e quando lo abbia fatto. La citazione bibliografica viene presentata tra parentesi con un nome (quello del primo autore dell’articolo, seguito dal termine “et al.” che comprende convenzionalmente i coautori) e da una data: quella di uscita dell’articolo in cui è stato espresso il concetto. Gli articoli scientifici sono, pertanto, costellati di affermazioni seguite da riferimenti bibliografici posti tra parentesi. Questi ultimi, citati nel testo, vengono poi ripresi al termine dell’articolo in una specifica sezione bibliografica denominata “Bibliografia” che permette al lettore di trovarvi i riferimenti che comprendono: i nomi di tutti gli autori, la rivista, il numero di quest’ultima e l’anno di uscita. In questo modo, il lettore viene messo nelle condizioni di poter risalire in qualsiasi momento all’articolo citato nel testo per gli approfondimenti del caso. La lettura di un articolo scientifico, tuttavia, richiede molto tempo e – per i non addetti ai lavori – può essere impresa ardua. A supporto del lettore esiste tuttavia un breve riassunto, chiamato “abstract”, che generalmente compare prima dell’introduzione e che presenta una sintesi dell’intero articolo.

In questa sezione del sito viene presentata una breve raccolta di abstracts di articoli scientifici, pubblicati a partire dagli anni ’90, che speriamo possa essere di supporto per coloro i quali operino nel campo della ricerca. Non essendo la biologia marina il mio campo di ricerca, mi scuso anticipatamente per eventuali errate traduzioni di termini tecnici, che vi pregherei di segnalarmi all'indirizzo email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 



Altri articoli

Autore Visite
Valore squali limone (Clua et al., 2011) Fabrizio 1641
Squali Golfo California (Salomon-Aguilar et al., 2009) Fabrizio 1368
Catture squalo toro (Bansemer et al., 2010) Fabrizio 1496
Lenze in nylon - bycatch (Ward et al., 2009) Fabrizio 1898
Smeriglio, tag satellitare (Pade et al., 2009) Fabrizio 1507
Pinne, DNA barcoding (Holmes et al., 2009) Fabrizio 1387
Denti - lunghezza totale (Lowry et al., 2009) Fabrizio 1570