Il Bycatch
Ridurre il bycatch
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Fabrizio   
Domenica 10 Gennaio 2010 17:49

Nel corso degli ultimi anni, il massacro indiscriminato di milioni di organismi marini legato al bycatch ha attirato l’attenzione dell’opinione pubblica e degli organismi istituzionali. Sebbene sia stata posta notevole attenzione al problema delle catture accidentali di numerose specie la cui sopravvivenza è fortemente a rischio (tartarughe marine, delfini, balene, uccelli marini ecc.), per gli squali non è stato utilizzato lo stesso riguardo. Tuttavia, sta lentamente venendo alla ribalta una serie di strumenti di nuova concezione che dovrebbero limitarne la pesca accidentale.

Nel 2006, un dispositivo costituito da un sistema di magneti da inserire lungo le longlines ha vinto il premio “International Smart Gear Competition” bandito dal WWF. Il sistema si basa sull’azione repellente esercitata sugli squali da campi elettrici di una certa intensità e richiama il principio di alcuni dispositivi antisqualo attualmente in commercio. Sfortunatamente, il sistema è efficace solo per gli squali, mentre non ha alcun effetto su pesci ossei e mammiferi marini. Altri sistemi basati sull’azione repellente di sostanze chimiche sono attualmente allo studio, ma il problema più grande è rappresentato dall’ostruzionismo delle compagnie di pesca che vedono nelle pinne di squalo un’immensa fonte di reddito.