Che cos'è l'ISAF

L’International Shark Attack File è una raccolta degli attacchi di squalo avvenuti a livello mondiale negli ultimi cinque secoli. Attualmente è gestito dall’ American Elasmobranch Society, un’organizzazione professionale che raccoglie ricercatori che si occupano dello studio di squali e razze, e dall’Università della Florida.

Il database dell’ISAF comprende i dettagli di oltre 4000 casi di attacco avvenuti dal 1500 ad oggi. Ciascun caso è stato verificato e classificato analiticamente. I records vengono forniti alla sede centrale da una rete di istituzioni autorizzata a raccogliere a livello locale le informazioni relative agli attacchi. Ciascun file, una volta ricevuto, viene esaminato, codificato ed informatizzato su un database dedicato che ne semplifica la successiva consultazione e le eventuali elaborazioni. Ciascun record, di norma, viene completato con la documentazione cartacea che include foto, referti medici, referti di autopsie e con filmati e supporti audio, il tutto per rendere quanto più completa ed attendibile possibile l’informazione. La raccolta dei dati, inizialmente lenta e laboriosa, con la diffusione di Internet è divenuta più veloce ed attendibile garantendo un flusso di informazioni sempre più completo agli archivi dell’ISAF. Fruitori del database sono, normalmente, ricercatori, biologi, medici e gli inquirenti. L’accesso al file, infatti, per ragioni di privacy viene solo garantito dopo un opportuno screening dei requisiti e delle motivazioni del richiedente. Spesso, inoltre, l’accesso al file viene autorizzato per pochi records, limitati ad una determinata specie di squalo, o ad una regione specifica.



Altri articoli

Storia dell'ISAF
Statistiche