We're gonna need a bigger boat

You’re gonna need a bigger boat è la frase che, nel film di Spielberg, viene del tutto improvvisata da Roy Scheider allorché Brody, il personaggio da lui interpretato, si trova per la prima volta faccia a faccia con lo squalo realizzandone le reali dimensioni. L’Orca, l’imbarcazione di Quint, è assolutamente inadeguata per fronteggiare uno squalo bianco di quella stazza, e la speranza di Brody è quella di poter disporre di un battello molto più sicuro e robusto. Senza volerlo Roy Scheider, con la sua battuta improvvisata, scatenò un vero e proprio fenomeno nazionale. Negli Stati Uniti, “Avrai bisogno di una barca più grande” divenne, infatti, una frase di uso corrente da pronunciare ogni qual volta la situazione risultasse troppo grande per poter essere affrontata con i mezzi a propria disposizione.

Abbiamo deciso di fare di “we’re gonna need a bigger boat” il motto della Sharkabout poiché rispecchia fedelmente la situazione che si sta vivendo a livello mondiale: ogni anno circa cento milioni di squali vengono uccisi indiscriminatamente e la loro sopravvivenza è a forte rischio in gran parte dei mari e degli oceani del pianeta. Nel minuto necessario a leggere queste poche righe, oltre 200 squali di tutte le specie e le dimensioni (molti ancora sessualmente immaturi) sono stati uccisi e questo numero è, molto probabilmente, approssimato per difetto. Sebbene negli ultimi anni molto sia stato fatto per tentare di arginarne lo sterminio e per dare almeno una possibilità di sopravvivenza a questi animali, l’attuale impegno a livello internazionale non è assolutamente sufficiente a raggiungere lo scopo. Tuttavia ciascuno di noi, nel suo piccolo, può dare un contributo alla causa con piccoli gesti che richiedono pochi minuti (quelli necessari alla firma di una petizione) o solo un po’ di attenzione evitando, a titolo di esempio, l’acquisto di prodotti derivati dall’impiego di carne, denti, pelle o cartilagine di squalo.

Con questo sito ci auguriamo di fornire un valido strumento di consultazione per coloro i quali siano affascinati da questi predatori, ma auspichiamo soprattutto di sfatare, almeno in parte, la cattiva reputazione di cui godono.

Sharkabout farà quindi da cassa di risonanza per tutto ciò che, nel bene e nel male, ogni giorno veda coinvolti gli squali ponendo, però, particolare attenzione a tutte le iniziative promosse a livello mondiale per aumentarne la possibilità di sopravvivenza.

Fabrizio